Thun finanzia il restauro di 5 figure del Presepe dei Borbone
Porte aperte nella Reggia di Caserta agli eventi. La Thun ha presentato nelle sale del palazzo la nuova collezione di Natale. La cultura e l'arte si sotengono anche così
Antonio V. Gelormini | 31 ottobre 2018

Nella Reggia di Caserta, emblema del patrimonio storico e artistico del nostro Paese e di quello dell’intera Umanità - tutelato dall’Unesco - Thun ha presentato in esclusiva a oltre 5.000 appassionati, accorsi da tutta Italia, la nuova Collezione di Natale rimasta volutamente top secret fino all’evento e alle celebrazioni aziendali.

Dai più di 12.000 soci sui 110.000 del Club (l’11%, di cui circa 700 sono arrivati a Caserta), ai 70 punti vendita e agli 11 punti diretti aperti in Puglia negli ultimi tre anni. Dalla firma salentina dell’autore del video-mapping della nuovo Spazio sulla controfacciata della Reggia, Hermes ‘HEM’ Mangialardo, da Copertino (Lecce) ai tantissimi volontari della Fondazione Lene Thun, che nei reparti di onco-ematologia pediatrica, anche degli Ospedali Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e Vito Fazzi di Lecce, con le attività di ceramico-terapia, contribuiscono ad animare le attività partecipative e motivazionali dei piccoli pazienti colpiti dalla malattia.

Ho pensato di condividere con tutti gli Amici del mondo THUN l’atmosfera e l’arte di un luogo che mi ha affascinato e che da sempre mi è rimasto nel cuore per la sua straordinaria bellezza”, ha affermato Peter Thun, presidente di THUN Spa. Così la Reggia di Caserta, grazie alla generosa collaborazione del suo direttore, Mauro Felicori, ha aperto le sue porte ai tanti ospiti e amanti “del Bello e del Buono” delle creazioni THUN, per una intera giornata dedicata a una grande anteprima, ma anche all’arte e alla cultura, grazie alle numerose iniziative programmate. “Con questa giornata ho voluto regalare, ai tanti Amici convenuti - ha sottolineato Peter Thun - l’emozione di quello che per me è il sinonimo dello stare insieme, il Natale”.

 

La proposta “see now, buy now”, assolutamente nuova per il settore dell’home decor e per il cliente THUN, ha generato in pochi giorni il sold out dell’evento. Migliaia i fan, ma anche tantissimi gli imprenditori e rivenditori che hanno voluto partecipare all’appuntamento di Caserta, per scoprire da vicino le novità del brand, rimaste segrete anche per gli “addetti ai lavori”.

 

Affluenza e partecipazione elevatissime sono l’importante riconoscimento a un impegno plurale - ha commentato Paolo Denti, Amministratore Delegato di THUN Spa - per oltre 9 mesi l’azienda ha dedicato la massima attenzione alla progettazione e alla cura di ogni singolo dettaglio. Abbiamo fatto il possibile per cercare di regalare a tutti gli appassionati un Natale ricco di emozioni, di sentimenti veri e di idee che sono “più di un regalo”, sono un dono pensato con il cuore”.

 

La giornata di sabato 20 ottobre ha avuto inizio con un simbolico dono di THUN alla Reggia: il restauro di 5 figure del Presepe dei Borbone e un caloroso saluto alla città di Caserta e al suo sindaco, Carlo Marino, nonché un grande ringraziamento al Direttore Generale della Reggia, Mauro Felicori, che ha aperto le porte del suo scrigno ai soci e amici di THUN arrivati da tutta Italia. Insieme ai tanti rivenditori e ai dipendenti e collaboratori, giunti fino a Caserta dalle sedi di Bolzano, Milano e Mantova, per condividere e animare una vera e propria giornata di festa aziendale. Presenti anche oltre 300 volontari della Fondazione Lene Thun Onlus, riuniti l’indomani a Napoli, per la prima Convention Nazionale Volontari e Ceramisti.

Per tutti gli ospiti visite guidate a Palazzo, a partire dal Cannocchiale, trasformato in un white carpet illuminato e decorato per l’occasione con le più belle icone THUN del Natale, per proseguire verso i magnifici giardini e le splendide fontane, come quella di Diana e Atteone, fino alle stanze e ai saloni della Reggia, con approdo finale alla Sala del Trono, prima di tornare sulla sontuosa scalinata vanvitelliana dedicata a Carlo III.

A dare il via alle celebrazioni serali Paolo Denti, Amministratore Delegato di THUN Spa, accompagnato dal giornalista e narratore Fabio Tavelli, storyteller d’eccezione che ha ripercorso in un’emozionante sequenza di parole, suoni e immagini oltre 60 anni di storia del noto marchio altoatesino.

Rievocando la nascita dei famosi ‘angeli laudanti’ in ceramica di Lene Thun, artista e motore del successo di una passione, condivisa col marito Otmar Thun, e ripercorrendo le fasi salienti della storia aziendale, prima di invitare sul palco Peter Thun, presidente di Thun Spa e Fondatore della Onlus (nata in memoria di sua madre Lene), per sancire il passaggio generazionale alla guida dell’azienda col figlio Simon Thun, attualmente Business Development Director di THUN Spa.

A chiudere lo spettacolo, un gigantesco video-mapping, a cura della Nuovo Spazio e realizzato dal cartoonist, videomaker, visual performer, 3D mapper, Hermes Mangialardo, che dal 2003 si occupa di tutto ciò che ruota intorno all’animazione digitale.

Il video mapping suggestivo e ricco di colori - ad oggi il più grande mai presentato - ha illuminato la contro-facciata della Reggia di Caserta con un’imponente scenografia, trasformandola prima in un enorme calendario dell’avvento, poi in un’allegra giostra con tutti gli amici del Natale di THUN - con protagonista assoluto l’amorevole Orsacchiotto Polare, e infine in una regale torta digitale - grande quanto l’intera Reggia – con le 20 candeline per celebrare l’anniversario di un Club - ricco di 115.000 soci/collezionisti e oltre 650.000 lovers - di un’azienda con forti radici nella tradizione, che negli anni ha saputo rinnovarsi senza tradire sentimenti e valori.

Galleria fotografica
Commenti