Le inchieste

Bari: la calda estate, il freddo inverno e il G7 degli invisibili

Il senzatetto e il G/ - foto PierMarino Zippitelli
Il senzatetto e quello che resta del G7 (foto PierMarino Zippitelli)

Il nostro fotografo PierMarino Zippitelli ha realizzato un reportage sui senzatetto di Bari. Negli scatti la disperazione e le richieste di aiuto. L’indifferenza. Anche la protesta inascoltata: “Chi saccheggia è lo Stato, chi devasta è il capitale” recita la scritta ritratta in una delle immagini. Non manca il singolare senso di umorismo del caso: nella foto copertina di questo servizio, un barbone usa come contenitore dei suoi pochi averi la sacca di carta regalata ai partecipanti del G7 che si è tenuto a maggio nel capoluogo pugliese. Era uno dei tanti costosi gadget per delegati e giornalisti.  Alla fine, gli unici benefici che traggono gli ultimi dai grandi incontri internazionali con centinaia di accreditati sono proprio i resti, gli scarti. Le buste dimenticate.

 

 

"Aiutatemi, sono italiana invalida, con una pensione minima di 290 euro al mese. 200 di affitto casa, 90 euro di bollette luce e gas. E non mi bastano. Una piccola offerta per far e un po di spesa al supermercato. Grazie e buona giornata.

“Aiutatemi, sono italiana invalida, con una pensione minima di 290 euro al mese. 200 di affitto casa, 90 euro di bollette luce e gas. E non mi bastano. Una piccola offerta per far e un po di spesa al supermercato. Grazie e buona giornata.

 

senzatetto04

In Italia si legge poco. Ma alcuni lettori si nasconondo sotto abiti e in posti inusuali

 

senzatetto03

La cultura… ciò che fa sì che l’uomo non sia solo un incidente nell’universo (André Malraux, scrittore e politico francese 1901-1976)

 

senzatetto06

Il Paese sta assumendo dinamiche terzomondiste: la classe media è quasi scomparsa ed esistono solo pochissimi ricchi e tantissimi poveri

 

senzatetto05

Solitudine

 

senzatetto01

Il desiderio di essere come tutti

 

senzatetto

Il barbone e la protesta, molto probabilmente la scritta non è stata realizzata dall’uomo in foto. Chi vive per strada non pensa al capitale. Ha bisogni primari: mangiare, bere, un tetto, un vestito asciutto

 

senzatetto

Telefono casa, a volte si può essere alieni anche sul proprio pianeta

 

senzatetto

Questo senzatetto ha scelto una panchina con la scritta Aids: la malattia, nonostante se ne parli poco, uccide nel mondo ancora migliaia di persone

 

senzatetto

Camera da letto con vista

 

 

senzatetto

Sembra che l’unica ad accorgersi dell’uomo steso è la donna che sta salendo le scale

 

senzatetto

L’elegante valigia fa a pugni con la miseria che la circonda

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su